il cielo sito astro fotografico astrocb.it astronomia conoscenza bellezza.mistero - di Claudio Balella


Vai ai contenuti

Clima

Meteo - Clima

Astrocb Clima

EMERGENZA CLIMATICA
Ma cosa ci raccontano ?!

Da decenni organizzazioni italiane e di altri paesi "combattono" contro la distruzione dell' ambiente da parte dell'uomo ed in tempi più recenti contro i mutamenti climatici globali che si legano al riscaldamento della Terra provocati dalle industrie e dalle altre attività umane. E' indubbio che l'uomo inquina e non gli importa se ci vanno di mezzo le generazioni future, oltretutto non impara dalle lezioni negative del passato, basta vedere come inquinano i cinesi che se ne fregano delle negative esperienze del mondo occidentale dei decenni scorsi. Ed il resto del mondo che fa ? Nulla. Anzi predispone il protocollo di Kyoto nel quale è previsto che i paesi avanzati debbano ridurre le loro emissioni di co2 mentre i paesi poveri no con il risultato che 1 miliardo e mezzo di "ricchi" avranno costi più alti per ogni tipo di prodotto mentre gli altri 4,5 miliardi potranno continuare ad inquinare al massimo e di questi 4 miliardi ben 2,4 miliardi sono cinesi ed indiani. Conseguenze dirette sono che i paesi avanzati subiscono la concorrenza sleale dei cinesi che inquinano e per avere il petrolio lo pagano molto provocandone un forte aumento di prezzo, inoltre la riduzione dei gas serra per i prossimi decenni sarà ridicola perché solo "noi" dovremo farlo e considerando che le produzioni sono e saranno in gran parte in Asia questi valori di riduzione,non avranno in pratica effetti positivi. A cosa serve allora il protocollo di Kyoto ? A nulla o quasi. Ma in Italia i soliti catastrofisti si sbracciano a favore delle energie alternative che possono avere un utilizzo di massa a livello delle abitazioni private o per piccole potenze ma non possono assolutamente sostituire l'energia che ci serve ogni giorno. Alcuni esempi : se volessimo produrre carburante biologico servirebbero 500mila ettari di terreno invece ne abbiamo solo 10mila disponibili e con alti costi, se volessimo usare l'energia eolica ci vorrebbero 80.000 pale una ogni 2,5 km e con alti costi, l'energia da pannelli solari coprirebbe il 5, 6, 7 percento di quanto ci serve a scapito di vaste aree di terreno e con alti costi, l'energia prodotta dal nucleare è a basso prezzo può coprire oltre il 50 percento del fabbisogno, è sicura e TUTTI i paesi che confinano con l' Italia la usano ! E noi dopo un referendum che doveva chiudere la sola centrale di Caorso abbiamo rinunciato all'energia da nucleare sotto la spinta dei verdi. Quando arriva la bolletta dell' Enel pensate che è proprio per merito di questi personaggi che paghiamo l'elettricità più cara, che i francesi ci vendono producendola ad un costo che è il 33 percento di quanto costa a noi ! E se pensiamo al rischio nucleare, ricordando Cernobyl che è ad almeno 2000km dal nostro paese ed alle sue conseguenze dovute ad una tecnologia sovietica che non prevedeva sicurezza in quanto mancava un ulteriore edificio di copertura che In Europa si usa, immaginate che siamo circondati da centrali nucleari e quindi a cosa ci serve non averle ? Ad essere schiavi degli altri e del petrolio con tutte le conseguenze politiche e sociali. In alternativa, cosa propongono di serio e realizzabile per risolvere il problema coloro che protestano e basta? Tornando agli altri aspetti climatici...

Home Page | Un pò di storia | Foto Poster Video | Viaggi | Strumenti | Eventi Live | Volete osservare ? | Eventi Almanacco | Mappe - Zodiaco | Non si dice - Ufo | Meteo - Clima | Luci inquinanti | CERCHI nel GRANO | Usato | Info stampa - News | Contact - Link | Utilità - Quiz | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu